PROGETTO PER SOGGIORNO GENITORI CON FIGLI RICOVERATI IN OSPEDALE

PROGETTO PER MAMME
CHE SCELGONO
DI NON ABORTIRE

ADOZIONE A DISTANZA IN ITALIA

PROGETTO PER LA CREAZIONE
DI
UN CENTRO DI AGGREGAZIONE
PER I SENZATETTO
NEL COMUNE DI MILANO

FINALITÀ
Dopo tanti anni che ci occupiamo di persone in difficoltà ci siamo rese conto che altre persone meritano di essere aiutate.
Troppi bambini malati di tumore ed altre malattie molto gravi devono trascorrere molti giorni in ospedale senza il conforto giornaliero dei genitori. A volte vengono ricoverati in città diverse dalla loro , i viaggi sono costosi, la possibilità di soggiornare in quelle città per i genitori sono troppo gravose… troppi soldi ci vogliono
Così abbiamo pensato che cercheremo con tutte le nostre forze di trovare una casa, una scuola, un convento , una cascina , insomma qualcosa che possa essere ristrutturato e diventare così un luogo di permanenza gratuita per questi genitori.
Pensiamo di preparare per loro una camera con servizi e televisione, che possa essere gradevole per tutte e due i genitori.
Ci sarà una cucina che servirà per preparare pasti caldi e prime colazioni e sarà a disposizione degli ospiti per altre necessità.

FINALITÀ
Si intende fornire un aiuto concreto alle mamme che, seppur nella difficoltà (economica, coniugale, dovuta all’assenza di sostegno familiare), decidono di non abortire e di occuparsi dei loro figli. Riteniamo importante aiutare queste donne a vivere con serenità il proprio compito, convinti che la tutela della vita non sia un’opzione, ma un dovere.

 
OBIETTIVI
Si intende proporre alle mamme bisognose una opportunità di alloggio e di assistenza medica, psicologica e legale per tutta la durata della gravidanza e fino all’età di tre anni del bambino (età in cui il bambino verrà accolto all’asilo). Le mamme dopo i tre mesi dalla nascita del bambino dovranno impegnarsi a trovare una collocazione lavorativa.


DESTINATARI E PERSONALE COINVOLTO
Destinatari del progetto sono le mamme sole, in difficoltà economica, in difficoltà coniugale o non sostenute dalle proprie famiglie. Esse verranno accolte insieme ai loro bambini.
Ci si avvarrà dell’apporto professionale di medici di base, ginecologi, psicologi ed esperti legali.
Alla realizzazione del progetto possono collaborare anche volontari che, anzi, esortiamo a partecipare.


PROPOSTA REALIZZATIVA
Si prevede la creazione di alloggi che possano ospitare le mamme e i loro bambini; inoltre una mensa, una sala per il tempo libero, uno spazio per i bambini, un guardaroba, un giardino e una lavanderia.
Vi sarà assistenza psicologica e sanitaria (uno psicologo e un ginecologo potranno aiutare le mamme anche durante la difficile decisione di non abortire).
La pulizia degli alloggi sarà onere delle ospiti che, dietro un normale compenso, potranno collaborare all’igiene di tutto il Centro.


UN MESSAGGIO
Cerchiamo persone che vogliano partecipare al progetto con aiuti finanziari oppure con prestazione d’opera. Siamo convinti dell’importanza della realizzazione di un centro per le mamme, e quante più saranno le persone che si adopereranno con amore e impegno, tanto più questa realizzazione sarà grande e potrà aiutare tante persone, tante mamme e i loro bambini. Collaborate a questo grande progetto!

FINALITÀ
Se vuoi sapere di più sul nostro progetto, guarda QUI la scheda informativa (senza contatti…) e, se ti piace o hai interesse, contattaci tramite e-mail.

L’idea di un progetto di adozione a distanza non è certo nuova, dinanzi alle tante azioni messe in campo per l’adozione internazionale. Appare, però, innovativo pensare che una persona possa prendersi in qualche modo cura di una bambina o un bambino italiani, figli di genitori che non presentano le condizioni materiali per garantire loro un futuro di sussistenza, di studio e di minima dignità materiale.
Angeli nel mondo vuole dedicarsi con coraggio alla ricerca di adulti che vogliano impegnarsi seriamente in un progetto d’amore che non consiste soltanto nell’aiuto materiale, ma anche nella vicinanza morale e affettiva.


OBIETTIVI
Il progetto permetterà ad adulti motivati e selezionati dall’Associazione una forma di partecipazione alla tutela di bambini che vivono in famiglie disagiate. Ciò permetterà l’aiuto materiale e morale dei soggetti adottati e, indirettamente, delle loro famiglie naturali.

DESCRIZIONE
Angeli nel mondo accetterà contatti sia con famiglie disagiate sia con adulti motivati e in grado di intraprendere un cammino di crescita non esente da difficoltà. Gli accordi verranno presi subordinatamente ad accurati momenti di valutazione di entrambe le parti e ogni volta verrà stabilita la forma di “adozione” giudicata migliore. Si prevede di appoggiarsi, sia per la fase consulenziale sia per quella operativa, a strutture ed enti competenti.
I soggetti (singoli o famiglie senza limiti di sesso, età e stato civile) che accetteranno di adottare minori dovranno versare la quota associativa ad Angeli nel mondo, che tutelerà la correttezza dei rapporti e prevederà incontri periodici con tutti gli interessati. L’aiuto materiale dovuto alla famiglia del minore adottato verrà stabilito di volta in volta sulla base delle necessità della famiglia naturale del bambino e della disponibilità economica dell’adottante.
La famiglia del minore adottato verrà preparata ad accettare in un certo grado l’interferenza materiale e morale di terzi, poiché l’aiuto non sarà soltanto economico, ma anche di collaborazione e amicizia con la famiglia del bambino adottato.


TUTELA LEGALE
Angeli nel mondo si servirà di esperti legali che monitoreranno tutte le attività organizzate nell’ambito di questo progetto.

FINALITÀ
Il progetto, mira a fornire un contributo per raccogliere la domanda nascosta delle persone senzatetto presenti a Milano sia fornendo loro un aiuto psicologico e materiale sia promuovendone una possibile riqualificazione sociale e lavorativa.

Si tratta, in sintesi, di destinare una struttura di grandi dimensioni, già presente sul territorio del comune di Milano, a una comunità formata, in prevalenza, da persone senzatetto, coerentemente con una logica, come accennato, di abilitazione/riqualificazione e non di mera assistenza.

Prendendo spunto da valide esperienze già presenti in piccole realtà (prevalentemente parrocchiali) si vuole istituire un punto di riferimento importante e noto in Città in cui gli utenti trovino accoglienza ma anche possibilità di lavoro, formazione e socializzazione.


Il progetto si compone di alcuni fondamentali passaggi, quali l’adeguamento manutentivo dello spazio che, si spera, verrà messo a disposizione del comune, e una progressiva organizzazione della struttura in cui si prevedono varie aree funzionali all’accoglienza dei senzatetto, al loro alloggio, alla sicurezza, all’igiene personale, alla ristorazione, oltre naturalmente a tutto quanto abbisognerà dal punto di vista amministrativo e burocratico.

La conduzione quotidiana della struttura vedrà l’aiuto di psicologi volontari, sorveglianti stipendiati e di tutti coloro che vorranno partecipare con la loro motivazione e la loro competenza. Anche gli stessi senzatetto verranno coinvolti nella gestione del centro.


Il progetto si propone fondamentalmente lo scopo di dare vita, nella città di Milano, a un contesto sensibile e interessato alle persone, fuori da ogni logica strumentale.
La riaggregazione, facilitata dal dialogo e dall’ascolto, di persone in difficoltà e normalmente emarginate ci sembra un compito imprescindibile oltreché attuabile.


L’attuazione di questo progetto richiede aiuti finanziari e prestazione d’opera da parte di persone volonterose e motivate, che credano nella opportunità e nel valore di ciò che vogliamo realizzare.

   

Angelinelmondo.it ® Progetto e realizazione grafica: Roberto Tortorella
Webmasters: Paola Maschio